LibreOffice 5.0 emerge dalla moltitudine delle suite per ufficio

Home/LibreOffice/LibreOffice comunicati stampa/LibreOffice 5.0 emerge dalla moltitudine delle suite per ufficio

LibreOffice 5.0 emerge dalla moltitudine delle suite per ufficio

L’annuncio celebra il primo anniversario di Associazione LibreItalia
Compatibilità Windows 10 e eccellenti funzioni di interoperabilità
Immediatamente disponibile per Linux, MacOS X e Windows

Berlino, 5 agosto 2015 – The Document Foundation annuncia LibreOffice 5.0, la decima “major release” dal lancio del progetto e la prima della terza fase del ciclo di sviluppo. LibreOffice è una suite per ufficio ricca di funzionalità, che tiene testa a tutti gli altri prodotti nella stessa categoria, ma emerge per le migliori funzioni di interoperabilità.

LibreOffice 5.0 parte dal successo della famiglia 4.x, che è stata installata da più di 80 milioni di utenti (fonte: stima TDF, basata sugli aggiornamenti erogati), comprese grandi organizzazioni in Europa e Sud America.

LibreOffice 5.0 offre un’interfaccia utente significativamente migliore, con una gestione più razionale dello spazio su schermo e un aspetto più pulito. Inoltre, fornisce un’interoperabilità avanzata con le suite per ufficio come Microsoft Office e Apple iWork, grazie ai nuovi filtri migliori nella gestione dei formati non standard. Altri miglioramenti sono stati aggiunti a tutti i moduli della suite, che è disponibile anche in versione a 64 bit per Windows (Vista e successivi).

Punti di forza di LibreOffice 5.0

Una nuova versione per nuove sfide: LibreOffice 5.0 è alla base delle versioni mobili per Android e Ubuntu Touch, e della versione per il cloud in fase di sviluppo. Per questo, LibreOffice 5.0 è la piattaforma per tutti gli sviluppi in corso, ed è particolarmente adatta per l’innovazione.

Una suite elegante disegnata da una fantastica comunità: Grazie alle nuove icone e i miglioramenti ai menù e alla barra laterale, LibreOffice ha un aspetto migliore e aiuta gli utenti a realizzare i loro progetti con facilità e rapidità. Inoltre, la gestione degli stili è più intuitiva grazie all’anteprima visuale degli stessi stili all’interno dell’interfaccia.

Un foglio elettronico allo stato dell’arte: LibreOffice 5.0 offre un gran numero di funzioni nuove e migliorate per il foglio elettronico Calc, come le formule complesse, la formattazione condizionale, il cropping delle immagini con il mouse, l’indirizzamento delle tabelle, e altro ancora. Calc fornisce un insieme di funzionalità e prestazioni adatte alle aziende, per un numero molto ampio di casi utente.

Filtri migliori per documenti migliori: LibreOffice 5 contiene numerosi miglioramenti ai filtri di importazione ed esportazione, per una maggiore fedeltà nella conversione dei documenti. Inoltre, è possibile aggiungere la marca temporale standard ai file PDF generati con LibreOffice.

Una lista completa delle funzionalità più significative è disponibile sul sito a questo indirizzo: http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09WUEUGBk0CAAUBAA

LibreOffice 5.0 è stato migliorato anche a livello di “motore”, grazie al contributo di centinaia di volontari. Secondo Coverity Scan, il numero dei difetti per 1.000 linee di codice è inferiore a 0,001, e questo si traduce in una suite per ufficio che non è solo più facile da sviluppare ma anche più facile da manutenere o migliorare. E infatti, il numero dei bug risolti ha superato i 25.000, e aumenta rapidamente.

Infine, LibreOffice 5.0 è migliorato anche in termini di qualità è stabilità grazie al gran numero di test eseguiti sulle nuove versioni, che utilizzano migliaia di documenti per individuare i crash, i bug e le regressioni.

“Nel 2010, abbiamo ereditato un codice sorgente piuttosto datato, che doveva essere svecchiato, ripulito, alleggerito e reso più ‘smart’ prima di poter mettere mano alla suite per ufficio che faceva parte della nostra visione di lungo periodo”, commenta Michael Meeks, uno tra i leader dello sviluppo di LibreOffice. “Dal 2010, abbiamo attraversato tre diversi cicli di sviluppo: la famiglia 3.x, per ripulire il codice dai reperti del passato; la famiglia 4.x, per alleggerire e ammodernare il codice; e la famiglia 5.x, la più smart, anche in termini di interfaccia utente”.

La sintesi di queste attività, in funzione dell’annuncio di LibreOffice 5.0, si trova qui: http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09YUUUGBk0CAAUBAA

“LibreOffice 5.0 è un prodotto talmente buono che gli utenti delle vecchie suite per ufficio open source rischiano di trovarsi spiazzati dalla quantità di nuove funzionalità e miglioramenti”, aggiunge Thorsten Behrens, un altro sviluppatore “storico” di LibreOffice. “Passare da un altro derivato di OOo a LibreOffice è un salto in avanti verso il futuro delle suite libere per ufficio”.

Disponibilità e utilizzo a livello enterprise

LibreOffice 5.0 rappresenta lo stato dell’arte in termini di funzionalità per le suite per ufficio open source, e in quanto tale è indirizzata agli utenti di tecnologia più avanzati e competenti.

Per l’utilizzo in ambito aziendale, TDF mantiene il ramo più maturo 4.4.x (giunto alla versione 4.4.5), e suggerisce di ricorrere sempre al supporto di professionisti certificati sulla base delle best practice per la migrazione, la formazione e la soluzione degli eventuali bug (http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09WUUUGBk0CAAUBAA)

LibreOffice 5.0 è immediatamente disponibile da questo link: http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09QVUUGBk0CAAUBAA
Gli utenti di LibreOffice, i membri della comunità e i sostenitori del software libero possono contribuire al lavoro di The Document Foundation con una donazione all’indirizzo: http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09QW0UGBk0CAAUBAA